QualcosaDaFare.it
ualcosaDaFare.it

Il Museo della Natura Morta è l'ultima offerta culturale nel Comune di Poggio a Caiano; inaugurato il 18 giugno 2007, il Museo si trova all'ultimo piano della Villa Medicea di Poggio a Caiano, ed ospita circa 200 dipinti appartenuti alla famiglia dei Medici, dalla fine del 500 alla metà del 700.

La raccolta di dipinti dà la possibilità di vedere, riuniti assieme, quadri mai visti prima perché finora relegati nei depositi degli Uffizi e di Palazzo Pitti. Nelle 16 sale del Museo, due delle quali decorate in stile lorenese, si potranno vedere le collezioni appartenute a quattro generazioni della Famiglia Medici, da Cosimo II ad Anna Maria Luisa de' Medici.

La visita ricostruisce cronologicamente il formarsi delle collezioni medicee di natura morta, il genere con cui era costume arredare e decorare gli interni delle 17 ville medicee della zona, che formavano un corollario di residenze per la caccia e lo svago, attorno alla Reggia di Palazzo Pitti, nucleo centrale del potere e del prestigio mediceo.

Attraverso i personaggi della dinastia granducale toscana, il visitatore può percorrere un itinerario che ricostruisce gli interessi della famiglia Medici, che già dalla metà del Cinquecento si mostrò attenta all'illustrazione naturalistica. Le prime nature morte entrarono a far parte delle collezioni medicee nei primi anni del Seicento, provenienti dal nord Europa, dall'Italia settentrionale e da Roma, le aree dove quasi contemporaneamente vide la luce questo nuovo genere artistico.

Grande protagonista del Museo è il pittore Bartolomeo Bimbi, i capolavori del quale hanno trovato esposizione permanente in due grandi sale a lui dedicate. Specialista nel genere della natura morta, l'artista lavorò quasi esclusivamente per i Medici, incaricato di illustrare le collezioni di agrumi e i prodotti delle coltivazioni medicee. I capolavori che lo hanno reso noto sono i campionari degli agrumi e dei frutti commissionati da Cosimo III alla fine del Seicento, per la Villa La Topaia; per l'alto valore di documentazione scientifica di queste opere, già dal 1990, dopo il XXIII International Horticultural Congress, fu deciso che le tele del Bimbi dovessero essere esposte nella Villa di Poggio a Caiano. Oltre alle opere di Bimbi, il Museo raccoglie opere di pittori fiamminghi e italiani specializzati nel genere della natura morta: Jan Brueghel, Mario dei Fiori, Bartolomeo Ligozzi, Margherita Caffi, Giovanni Stanchi, Andrea Scacciati, Otto Marseus.
Curatori del Museo sono Marco Chiarini e Stefano Casciu, che è anche Direttore della Villa Medicea di Poggio a Caiano.

Share on

where

c/o Villa Medicea

43.816623°, 11.055400°

Directions

when

Only available upon reservation


Al momento il Museo è temporaneamente chiuso.

contacts

Rivolgersi all’Ufficio Turistico del Comune di Poggio a Caiano, gestito dalla Pro Loco.

Phone 055 8798779.

E-Mail infoturismo@comune.poggio-a-caiano.po.it

costs

ASK A QUESTION. Ask for more information

View the questions

QualcosaDaFare.it

P.IVA 01878590478

Are you looking for a new way of doing tourism?

Subscribe to our newsletter, stay updated