La mancina - Forte dei Marmi (LU) - QualcosaDaFare.it
QualcosaDaFare.it
ualcosaDaFare.it

Memoria di un simbolo affondato nei racconti del mare

Al lungomare di Forte dei Marmi, una storia avvolta nel mistero e nella maestosità del mare si intreccia con l'antica 'Mancina', una gru di ferro potente e iconica collocata sul Pontile caricatore nel lontano 1877. Questa maestosa gru, chiamata così perché girava solamente sulla sinistra, rappresentava una parte fondamentale della vita portuale di Forte dei Marmi, impiegata con destrezza per deporre preziosi carichi nelle stive dei bastimenti.

L'epopea della 'Mancina' subì una svolta drammatica nel settembre del 1943, quando le forze armate tedesche occuparono la zona. Il 'Pontile Caricatore', ritenuto un possibile supporto alle truppe nemiche, fu abbattuto senza pietà. In questo triste capitolo della storia locale, la 'Mancina' conobbe la sua fine, colando a picco nel mare, come se le acque stesse volessero custodire il ricordo di un'epoca passata.

La gru, una volta protagonista indiscussa della movimentata attività portuale, divenne così un simbolo sommerso, un relicto silenzioso di un'era che vide il susseguirsi di eventi storici cruciali.

La prima iniziativa di recupero avvenne nel settembre del 1986 ad opera dei sub Giuseppe Lottini ed Enrico Boncompagni. Il 24 novembre 1993, Giuseppe Foffa, Presidente dell'Associazione dei Lavoratori del Mare, riprese l'operazione al fine di realizzare un monumento alla memoria della Mancina che fu infatti inaugurato il 1 maggio 1995, su progetto dell'Architetto Tito Salvatori. Tra i promotori si ricordano: Emilio Barberi, medaglia d'Oro al Valore Militare, i Capitani Ettore Polacci e Galliano Raffaelli, il Marittimo Luciano Figlié e Luciano Luciani.

Il monumento unisce i vari reperti, semidistrutti e spezzati (l'asse principale, il castello degli ingranaggi e parte di una ruota dentata). Il basamento di marmo, posto in opera da Ennio Bazzichi, impresario edile e Cavaliere della Repubblica, riproduce nei tre bassorilievi di marmo bianco, realizzati dallo scultore Rino Giannini, l'arduo lavoro del trasporto dei marmi dalle cave al mare.

L'ultima operazione della 'Mancina' è avvenuta nel gennaio del 2017 ad opera dei Sub Versilia Forte dei Marmi e del suo presidente Primo Cardini, con un sopralluogo in immersione per individuare il braccio della vecchia gru che giace ancora sott'acqua.

Share on

where

when

Always available

contacts

costs

ASK A QUESTION. Ask for more information

View the questions

QualcosaDaFare.it

P.IVA 01878590478

Are you looking for a new way of doing tourism?

Subscribe to our newsletter, stay updated