QualcosaDaFare.it

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su

Presepe


dove / quando


Piazza San Francesco, 2

Pescia

Pistoia

Toscana

43.905054°, 10.690700°

Indicazioni stradali


Dal 08/12/2017 al 10/12/2017
Dal 15/12/2017 al 17/12/2017
Dal 20/12/2017 al 24/12/2017
Dal 27/12/2017 al 30/12/2017
Dal 02/01/2018 al 06/01/2018

Dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18


recapiti



costi


Nessun costo inserito


descrizione


Anche la Chiesa di San Francesco partecipa alla Via dei Presepi con il suo presepe.

Presepe I

Foto

Condividi una foto o un video

Trascina qui le tue foto (o clicca)

Mostra galleria

Chiedi informazioni aggiuntive. Fai una domanda

Visualizza domande

Aiuta gli altri utenti, aggiungi un commento

Visualizza commenti

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su

Chiesa


dove / quando


Piazza San Francesco, 2

Pescia

Pistoia

Toscana

43.905054°, 10.690700°

Indicazioni stradali


Sempre disponibile


recapiti



costi


Nessun costo inserito


descrizione


Densa di storia, la bella chiesa è senz'altro la più amata dalla popolazione pesciatina. Restaurata intorno agli anni venti del '900, la chiesa attuale ha un'origine tardo trecentesca. Dai documenti sappiamo che già nella prima metà del secolo XIV si trovava in Pescia una chiesa dedicata al Santo di Assisi. Una bella leggenda locale trasmette la notizia che Francesco fece visita alla comunità di Pescia intorno al 1211. In quell'occasione Egli fu ospite della famiglia Orlandi che in seguito fece edificare un piccolo oratorio da cui avrebbe avuto origine l'attuale chiesa. Sappiamo che intorno al 1241 fu certamente avviata la costruzione del grande convento e dell'edificio ecclesiastico. Il 28 agosto 1364, in questa chiesa, alla presenza dei legati papali, del generale dell'ordine francescano e degli ambasciatori di Lucca e Pisa, fu stipulata la pace tra le due potenze.
Al suo interno molte opere d'arte; la pianta è a croce latina e il transetto è caratterizzato dalla presenza di due altari in pietra e splendide tele. La prima cappella a sinistra fu costruita tra il 1453 ca. e il 1458 per volontà dei fratelli Antonio e Giovanni Cardini; il disegno dell'originale arredo è attribuito a Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano, allievo e figlio adottivo di Filippo Brunelleschi.
Nella seconda cappella dell'immacolata Concezione (sec. XVI), dedicata oggi ai caduti della prima guerra mondiale, la trecentesca statua della Vergine con bambino che nel 1506 avrebbe dato segni miracolosi.
L'opera pittorica più nota che si trova nella chiesa francescana è la tavola del 1235 del lucchese Bonaventura Berlinghieri che illustra S. Francesco con sei storie ai lati. Si tratta della rappresentazione più antica e più nota al mondo del Santo.
Sugli altari del transetto sono esposti: a destra, la cappella di S. Carlo Borromeo con la bella tela di Rodomonte Pieri, allievo del Cortona; a sinistra la cappella della famiglia della Barba, con la cinquecentesca tela di Iacopo Ligozzi che rappresenta il martirio di S. Dorotea (santa patrona della città) 1595. Le tre cappelle sono ornate da affreschi; Sull'altare della cappella di sant'Anna è collocato il noto trittico di Nanni di Jacopo pistoiese (sec. XV) che rappresenta Sant'Anna metterza fra i santi Simone, Taddeo, Lorenzo e Domenico. Nella cappella centrare di patronato della famiglia Obizzi sono visibili resti di affreschi di Antonio Vite (1388), nonché la tela seicentesca del Miracolo della Mula di Antonio Martinelli. La cappella Nucci è ornata con affreschi dei primi anni del secolo XV dalla scuola di Lorenzo di Bicci; nella parte centrale è visibile il Transito della Vergine.


THE MONUMENTAL CHURCH OF SAN FRANCESCO

Rich in history, this beautiful church is undoubtedly the most loved by the population of Pescia. Restored around the 1920s, the present church dates back to the late 14th century. From documents we know that in the first half of the 14th century there was a church in Pescia dedicated to the Saint of Assisi. According to a beautiful local legend it is said that St Francis visited Pescia around 1211. On that occasion he was a guest of the Orlandi family who later built a small oratory from which the church would originate. We know for certain that the building of the large convent and the ecclesiastic building started around 1241. In this church, on 28th August 1364, in the presence of the papal legates, of the General of the Franciscan Order and ambassadors of Lucca and Pisa, peace was stipulated between the two powers.
Inside there are many works of art; planned on a Latin cross, the transept is characterized by the presence of two stone altars and beautiful canvases. The first chapel to the left was built between 1453 ca. and 1458 by order of the brothers Antonio and Giovanni Cardini; the original design is attributed to Andrea di Lazzaro Cavalcanti, known as Buggiano, pupil and adoptive son of Filippo Brunelleschi. In the second chapel of the Immaculate Conception (16th century) dedicated today to the fallen of the First World War, you can see the 14th century statue of the Virgin with child which, in 1506, is said to have given miraculous signs. The most illustrious pictorial is the 1235 painting on wood by Bonaventura Berlinghieri from Lucca, illustrating six stories of St. Francis. It is the oldest and most famous representation in the world of the saint.
On the altars of the transept there are: to the right, the chapel of St. Carlo Borromeo; to the left the chapel of the Barba family, with the 16th century painting by Iacopo Ligozzi which represents the martyrdom of Saint Dorotea (patron saint of the city) 1595. The three chapels are ornate with frescoes; on the altar of the chapel of Saint Anna there is the well-known triptych of Nanni di Jacopo from Pistoia (15th century), representing Saint Anna, with saints Simone, Taddeo, Lorenzo and Domenico. In the central chapel, patronage of the Obizzi family, you can see what remains of the frescoes by Antonio Vite (1388) as well as the 17th century canvas portraying the Miracle of the Mule by Antonio Martinelli. The Nucci chapel is decorated with frescoes dated to the early 15th century attributed to the school of Lorenzo di Bicci; in the centre there is the transit of the Virgin.


A CURA DELL'ASS. QUELLI CON PESCIA NEL CUORE

Foto
Foto

Condividi una foto o un video

Trascina qui le tue foto (o clicca)

Mostra galleria

Chiedi informazioni aggiuntive. Fai una domanda

Visualizza domande

Aiuta gli altri utenti, aggiungi un commento

Visualizza commenti

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su