QualcosaDaFare.it

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su

Presepe


dove / quando


Piazza Santo Stefano

Pescia

Pistoia

Toscana

43.904587°, 10.687964°

Indicazioni stradali


Dal 08/12/2017 al 10/12/2017
Dal 15/12/2017 al 17/12/2017
Dal 20/12/2017 al 24/12/2017
Dal 27/12/2017 al 30/12/2017
Dal 02/01/2018 al 06/01/2018

Dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18


recapiti



costi


Nessun costo inserito


descrizione


Anche la Chiesa di Santo Stefano partecipa alla Via dei Presepi con il suo presepe.

Presepe D

Foto
Foto
Foto
Foto

Condividi una foto o un video

Trascina qui le tue foto (o clicca)

Mostra galleria

Chiedi informazioni aggiuntive. Fai una domanda

Visualizza domande

Aiuta gli altri utenti, aggiungi un commento

Visualizza commenti

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su

Andiamo qui?

Mi interessa

Interessa a 1 persona

Condividi su

Chiesa


dove / quando


Piazza Santo Stefano

Pescia

Pistoia

Toscana

43.904587°, 10.687964°

Indicazioni stradali


Sempre disponibile


recapiti



costi


Nessun costo inserito


descrizione


La collegiata ha origini molto antiche e risulta la seconda per dignità di tutta la Diocesi di Pescia. Di una chiesa intitolata al protomartire Stefano si ha notizia, per la prima volta, nel 1045, tuttavia alcune ricerche inducono a supporre che l'architettura ecclesiastica fosse ben più antica e forse aggregata alla Domus Regia, vale a dire la curia politico - amministrativa della terra di Pescia. L'attuale conformazione architettonica segue l'antico impianto; l'abside dell'antica chiesa medievale sorgeva dove oggi è l'ingresso e quindi la facciata (verso occidente) era a fianco del campanile. L'interno è a tre navate con al termine tre absidi quadrangolari.
Nel 1519, quando fu elevata la Chiesa di Pescia al rango di Diocesi, questo edificio fu ingrandito e trasformato grazie all'intervento di importanti famiglie locali come i Pagni, i Buonvicini, i Forti, i Sandri, i Cecchini. Si fecero quindi erigere altari in pietra e si commissionarono capolavori per arricchire gli interni: primo tra tutti il gruppo ligneo formato dall'Angelo annunciante e dalla Vergine annunciata, entrambe del tardo periodo trecentesco vicino alla scuola del Valdambrino. Sull'altare della Famiglia Sandri si trova la tela della Visitazione di Agostino Ciampelli del 1594. Dei primi anni del secolo XVII è invece la pregevole Liberazione di san Pietro dal carcere, del bolognese Alessandro Tiarini. Presso la parete sinistra del coro si trova una tempera su tavola a fondo oro, della seconda metà del secolo XV, raffigurante la Madonna col Bambino e angeli, mentre su quella destra, attribuibile al secolo XVI, campeggia una Madonna con il Bambino, con san Giovanni Battista e sant'Agostino.
Nella cappella del SS Sacramento si erge sull'altare la tela di Tobiolo che ridona la vista al padre di Alessandro Bardelli, risalente ai primi trent'anni del Seicento. Importante è poi il crocifisso ligneo della scuola di Andrea Pisano del secolo XIV. Nel secondo altare di sinistra (della famiglia Buonvicini) è conservata la tela che rappresenta La conversione di san Paolo di Aurelio Lomi degli ultimi anni del Cinquecento.
Nella sacrestia dei canonici sono esposte importanti tele e banchi del Seicento. Sempre in questa Chiesa collegiata vi era l'antica confraternita di Misericordia, Istituzione fondata nel 1506 possidente di molte opere d'arte tra cui la straordinaria tavola che rappresenta la Madonna della Misericordia con le donne in preghiera, attribuibile ad un maestro del Cinquecento toscano.


THE COLLEGIATE PRIORY OF SAINTS STEFANO AND NICCOLAO

This collegiate church has very ancient origins and is the second in importance in the entire Diocese of Pescia. We first have information of a church called Protomartyre Stefano in 1045, however, some research suggests that the ecclesiastical architecture was much older and possibly aggregated with Domus Regia, that is, the political-administrative curia of Pescia. The current architectural conformation follows the ancient structure; the apse of the ancient medieval church stood where the entrance is today, and so the facade (facing west) stood beside the bell tower. The interior is a three-nave aisle with three quadrangular apses.
In 1519, when the Church of Pescia was raised to the rank of Diocese, this building was enlarged and transformed thanks to the involvement of important local families such as Pagni, Buonvicini, Forti, Sandri, Cecchini. Stone altars were then erected and masterpieces were commissioned to enrich the interiors: first of all the wooden group formed by the Announcing Angel and the Virgin announced, both late 14th century related to the school of Valdambrino. On the altar of the Sandri Family there is the Visitation, a painting on canvas by Augustine Ciampelli (1594) and the Liberation of St. Peter from jail by Alessandro Tiarini from Bologna (early 18th century) . On the left wall of the chorus there is a tempera with gold background on board from the second half of the fifteenth century, depicting the Madonna and Child with the angels, while on the right, attributable to the sixteenth century, a Madonna and Child with St. John the Baptist and St. Augustine.
On the altar in the chapel of the Holy Sacramento stands the canvas showing Tobiolo giving his father sight back by Alessandro Bardelli, dating back to the early thirties of the seventeenth century. Also important is the 14th century wooden crucifix by the school of Andrea Pisano. In the second altar on the left (that of the Buonvicini family) there is the canvas representing the Conversion of St. Paul by Aurelio Lomi dating back to the last years of the sixteenth century.
In the sacristy of the canons there are some important 17th century canvases and pews. In this Collegiate Church there was also the ancient confraternity of Mercy, an institution founded in 1506, possessing many works of art including the extraordinary table representing the Madonna della Misericordia with women praying attributed to a master of the Tuscan 16th century.

A cura dell'Associazione 'QUELLI CON PESCIA NEL CUORE'

Foto
Foto
Foto

Condividi una foto o un video

Trascina qui le tue foto (o clicca)

Mostra galleria

Chiedi informazioni aggiuntive. Fai una domanda

Visualizza domande

Aiuta gli altri utenti, aggiungi un commento

Visualizza commenti

Andiamo qui?

Mi interessa

Interessa a 1 persona

Condividi su