QualcosaDaFare.it

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su

Arte


dove / quando


Piazza Vetluna

Vetulonia, Castiglion Della Pescaia

Grosseto

Toscana

42.859474°, 10.970964°

Indicazioni stradali


Dal 09/12/2017 al 10/12/2017
Dal 12/12/2017 al 17/12/2017
Dal 19/12/2017 al 24/12/2017
Dal 26/12/2017 al 31/12/2017
Dal 02/01/2018 al 07/01/2018
Dal 09/01/2018 al 14/01/2018
Dal 16/01/2018 al 21/01/2018
Dal 23/01/2018 al 28/01/2018
Dal 30/01/2018 al 04/02/2018
Dal 06/02/2018 al 11/02/2018
Dal 13/02/2018 al 18/02/2018
Dal 20/02/2018 al 25/02/2018
Dal 27/02/2018 al 04/03/2018
Dal 06/03/2018 al 11/03/2018

dalle ore 10 alle 16 (dicembre/febbraio); dalle ore 10 alle 18 (marzo)


recapiti


Casa d’Arte San Lorenzo


costi


Nessun costo inserito


descrizione


Si inaugura sabato 9 dicembre 2017 (ore 17.00), nel Museo Civico Archeologico 'Isidoro Falchi' di Vetulonia (Gr) la personale di pittura di Giuliano Giuggioli dal titolo 'Archeologie - Segni di un passato in un tempo futuro'.
Nella mostra, organizzata da Casa d'Arte San Lorenzo e FuoriLuogo - Servizi per l'Arte e curata da Filippo Lotti e Luca Nannipieri, saranno esposte circa trenta opere di pittura dell'artista vetuloniese.
Infatti Giuliano Giuggioli nasce nel 1951 proprio a Vetulonia, per poi, da piccolo, arrivare alla più industriosa Follonica, ma qui vi tornava spesso a trovare i nonni, gli zii, i compaesani e le proprie radici.
Pittore autodidatta, Giuggioli, si perfeziona nelle tecniche pittoriche e di stampa con la frequenza assidua di botteghe, stamperie, cantieri artistici, gallerie e musei di tutto il mondo.
'Questa mostra per Giuggioli è un tassello importante nella carriera artistica – spiega Filippo Lotti –, è un ritorno alle origini, è un riportare tutto a casa, dopo il bagaglio importante di esperienza artistica che ha fatto in oltre quarant'anni di pittura'.
'Per lui – continua Lotti – nascere in terra di etruschi, ha sensibilmente contribuito alla sua formazione cul-turale e poi alla sua poetica espressiva. Da piccolo, anche dopo il trasferimento sulla costa, tornava spesso in quel 'parco giochi' che la città etrusca gli offriva. I ricordi di bambino si intrecciano con aneddoti e curiosità che hanno dato formazione a un ragazzo sempre attento al mondo che lo circondava e desideroso di apprendere il più possibile.'
Mostra che sarà visitabile fino all'11 marzo 2018.

Foto

Condividi una foto o un video

Trascina qui le tue foto (o clicca)

Mostra galleria

Chiedi informazioni aggiuntive. Fai una domanda

Visualizza domande

Aiuta gli altri utenti, aggiungi un commento

Visualizza commenti

Andiamo qui?

Mi interessa

Condividi su